FEMMINILE E MASCHILE: Q.B.

FEMMINILE E MASCHILE: Q.B.

WUM N 13: 

FEMMINILE E MASCHILE. DUE VISIONI MOOOOLTO DIVERSE

Tutto sta nel capire, Inti, cosa s’intenda per femminilità. 
Visto che non siamo in università e io non sono sotto esame (o – mettiamola così – non mi interessa portare a casa un diciotto), possiamo saltare a piè pari sulla formula di apertura da vuoto cerebrale cosmico o definizione pseudo-scientifica (“dicesi femminilità quel complesso sistema di interlacciate concause che – a seconda dell’osservatore – portano l’osservato ad essere apprezzato in modo direttamente proporzionale all’interesse dell’osservatore innamorato e inversamente proporzionale al fastidio che l’osservato provoca nell’osservatore ormai schifato…”) e dividere la risposta in due macrocategorie, corrispondenti ad altrettanti punti d’osservazione.
Venghino-venghino, Siore e Siori, alla fiera della femminilità: in pole position, alla vostra destra, sta l’attributo (o lo status) visto con i fuochi d’artificio, le scintille e le stelline e gli occhi a cuore di un innamorato. Uno di quelli ancora ai blocchi di partenza, con tante belle aspettative inanellate una sull’altra e una fighissima pagina bianca ancora tutta da scrivere.
Un pelo più giù, dietro alle bottiglie vuote e agli scontrini accartocciati, nascosto da mesi di rancori e cose non dette e affini, sotto il bancone, c’è invece lo stesso concetto interpretato da chi a forma di cuore non ha più nemmeno il miocardio e di scintille nemmeno a parlarne (“che ho ben altro a cui pensare io, siamo seri!”).
Per il primo, femminilità è magia, è istinto, è bellezza allo stato puro. È “ma dov’eri fino a ora?” e “perché diavolo non ci siamo incontrati prima?”. Perfino le paturnie son fighe. Tu ti agiti davanti all’armadio senza deciderti se infilarti nei jeans blu-cina o in quelli blu-petrolio? Lui ti guarda sognante. E chi se ne frega se siete già in ritardo. Anzi, quasi quasi, appena decidi quali metterti, ti salta addosso per toglierteli.
[…]
Annunci
INTI N 10: AMORE E AMMORE AI TEMPI DI FACCIALIBRO/switchicks Nr 10

INTI N 10: AMORE E AMMORE AI TEMPI DI FACCIALIBRO/switchicks Nr 10

L’idea di te, impudica maestrina col tuo ordinato caschetto, che tiene un’impertinente lezione sull’how to do that in questo virtuale mondo dei Social Network, mi intriga assai.
Nulla da dire.
Del resto qual é il modo migliore per rovinare una promettente storia d’amore? Facebook! Yes! Tra tags, post indecifrabili manco fossero scritti in cirillico o egizio degli esordi, amiche varie & eventuali tutte accomunate da una quarta abbondante di seno, foto tagliate su procaci amichette (quelle di cui prima), amici che ti taggano dove non dovresti essere (in realtà ti giuro che ero sul cesso chez moi) e lunghi silenzi (chissà come mai ma prima di conoscerti lui era sempre on line!), magari spezzati da meteorine (o meteorini) che gli chiedono “scusa-ma-che-fai-stasera, Vabbé siamo #inaltomare.
A questo punto penso sia onesto, my sweetie, rilanciare da un’ottica maschile. 
[…]
SWITchicks VOLUME 1: DEVI TROVARTI UN FIDANZATO.

SWITchicks VOLUME 1: DEVI TROVARTI UN FIDANZATO.

WUM) NR 1: 

“DEVI TROVARTI UN FIDANZATO”

“Devi trovarti un fidanzato” – mi dice la mia amica, che poi prosegue (e peggiora di parecchio), aggiungendoci un bel “che così poi fai capodanno con noi”.
“Ma un uomo no?” – Si chiede (e mi chiede, giorno sì e giorno pure) mia mamma.
“Sai una di quelle cose che ti girano per casa, ti aggiustano il lavandino e ti chiedono dove sono i suoi calzini” – fa eco mia sorella (maggiore, molto maggiore, così maggiore da aver quasi già diritto alla pensione. O all’ospizio, almeno. Per come la vedo io).

LEGGI IL RESTO SU SWITCH MAGAZINE…