Come decifrare codici, resettare lavapiatti e vivere felici.

Come decifrare codici, resettare lavapiatti e vivere felici.

Se pensi di essere arrivato in un blog di hacker, sei fuori pista. Certo, lo ammetto: il titolo è un pelino fuorviante, ma serve solo ad allargare il target (come i ricchi piangono, anche gli idraulici leggono), e – seriamente –  l’unica cosa da pirata che ho è un costume di carnevale degli anni Ottanta, per entrare nel quale mi servirebbe:

  1. un compressore per spingermici dentro;
  2. una dieta idrica di circa sei mesi, coadiuvata da tanto ottimismo e molti moltissimi stupefacenti;
  3. un non-lo-so quantico idrosolubile, preferibilmente aroma cherry.
Comunque. Cosa volevo dire? Non lo so. Ho iniziato a scrivere sentendomi molto fiera per essere riuscita a far ripartire la lavapiatti, dopo settimane di E1 e F8, piatti risciacquati per bene prima di essere infilati nella medesima e usciti più sporchi di prima, successivi lavaggi a mano, compulsivi tentativi di far stare l’intero contenuto di due giorni di lavapiatti in uno scolapiatti per single anoressici – da far impallidire la medaglia d’oro mondiale di Tetris – e conseguenti comparazioni online per valutare la possibilità o meglio, esplorare e subito dopo escludere fino a data da destinarsi, la remota possibilità di sostituirla.
Questa mattina, tra un’operazione editoriale e l’altra, mentre Paolo si faceva di raggi U.V.A. sulla via di Damasco e io cincischiavo in rete, è arrivata l’illuminazione: “C’è un tutorial per tutto.”
E visto che c’è, sono andata a cercarlo, l’ho trovato, l’ho pedissequamente seguito et voilà: la  Whirlpool è magggicamente ripartita.
Bastava resettarla. Trovato il codice, ho risolto l’arcano e spampanato per sempre (o almeno un po’) il richiamo agghiacciante del logo della Whirlpool.
Quindi? Niente, basta poco per essere felici. O no?
Il fatto che sia ripartita con dentro la torcia, poi è solo un dettaglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...