Che sarà?

Che sarà?

Sarà la primavera, sarà l’erba che cresce, il giardiniere che non arriva, il lupo che salta. Saranno i fiori del rosmarino, o le poche ore di sonno. Sarà il freddo dell’inverno o i sensi intorpiditi. Sarà il momento. Sarà che sei pazza. Che hai troppa fantasia. Che fai spavento. Che non fai le domande giuste. Che sei troppa. O così poca da credere di essere troppa. Sarà che leggi troppo. E passi troppo tempo a scrivere. E non sai più leggere le persone. Sarà che sono troppi i maschi che ti fanno schifo. O che quelli che non te ne fanno o non hanno il pisello o ce l’hanno ma non lo sanno usare o ne hanno uno, ma lo tengono via per dopo. O lo usano solo in remoto. Sarà che insegui solo le lepri vive, che corrono forte, ma quelle nella ciotola, già spelate, o nel banco frigo, col codice a barre, nemmeno le vedi.
Vuoi sapere che sarà?
Sarà che secondo me te ne devi fare una ragione.

Ognuno ha le sue.
Tu pure.
Ah. E metti via quella mano: non c’è mezzo sasso tu possa tirare.
😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...