No, it’s not sex. (100 modi per sapere quando non è sesso)

No, it’s not sex. (100 modi per sapere quando non è sesso)

  1. se ci pensi più di tre volte al giorno.
  2. se aspetti che ti chiami.
  3. e visto che non ti chiama poi ti girano le palle.
  4. se ti fai mille seghe prima di fare il suo numero.
  5. o se chiami anche quando sai che non vi vedrete, solo per farci due chiacchiere mentre sei in macchina.
  6. se quando poi chiami e magari non risponde ti afflosci come un mocio vileda. Bagnato.
  7. se ai suoi messaggi rispondi alla velocità della luce. Qualunque cosa tu stia facendo.
  8. se guardi whatsapp più di tre volte al giorno per vedere il suo ultimo collegamento.
  9. se butti un occhio, qua e là, al suo profilo facebook per vedere gli aggiornamenti.
  10. se non ce l’hai tra gli amici di facebook, ma accedi dall’utente di un amico per vedere il suo.
  11. se ti piacerebbe farci colazione, domani.
  12. se preferiresti non se ne andasse subito.
  13. o non ti mettesse le scarpe in mano, appena spenta la sigaretta.
  14. se il concetto di trombata al consumo (o a chiamata) comincia a non essere più così divertente.
  15. se pensare possa avere altro per le mani ti fa incazzare come un babbuino evirato.
  16. se ti viene voglia di andarci al cinema. Ogni mercoledì.
  17. se sei contento che piaccia ai tuoi amici.
  18. se pensi piacerebbe ai tuoi.
  19. se ci passi ore al telefono fino a farti incendiare l’orecchio e disarticolare la mandibola.
  20. e quando mette giù, richiameresti.
  21. se all’improvviso scopri la gelosia
  22. se ti sta sul cazzo quando ti parla dell’ex.
  23. se ti manda in bestia pensare possa tornarci.
  24. se una chimica così non l’avevi mai provata prima.
  25. se pensi davvero di aver bisogno di altri 75 punti prima di capire che fosse solo sesso non te lo chiederesti nemmeno.

3 pensieri su “No, it’s not sex. (100 modi per sapere quando non è sesso)

  1. Il signor L., che ha comportamenti probabilmente un po' troppo libertini per i gusti della signorina Wum, è consapevole del fatto che non è mai sesso, anche quando è solo sesso. Egli ritiene si tratti piuttosto di un problema di epistemologia del corpo, dare un senso a un incontro.

  2. è una scienza: non c'è dubbio.

    Come tale si può imparare, si può insegnare, si può (e tendenzialmente si deve) trasmettere.

    Al tempo stesso, tuttavia, perché sia capolavoro e genio, al di là di dedizione, metodo, indagine e approfondimento, occorre talento.
    (Wum è un filo tautologica, stasera, non trova, Signor L.?)

  3. Le considerazioni del signor L. erano indubbiamente tautologiche, dunque bene ha fatto la signorina Wum a replicare sullo stesso piano. Egli concorda riguardo il talento, meno riguardo il capolavoro e il genio che gli pare ricorrano meno nelle vicende umane 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...