IL PRINCIPE AZZURRO ESISTE. MA VA ABBATTUTO.

IL PRINCIPE AZZURRO ESISTE. MA VA ABBATTUTO.




Il principe azzurro esiste. Sì. Non è vero che ce l’hanno sempre raccontato ma non c’è. C’è, eccome.

Si presenta bene. Molto bene. Da dio. È carino, compito, educato e ha una camicina azzurra con le iniziali sopra. Ha un buon lavoro, una buona istruzione e una buona famiglia. Sorride spesso, fa tanto sport e altrettanto sesso. Parla tanto, te la racconta molto, ti insegue fino allo sfinimento, abbattendo drago-dopo-drago-dopo-drago tutti gli ostacoli tra te e lui. Spesso ha gli occhi chiari e i riccioli, come da tradizione. Ha grandi mani, gambe lunghe e braccia forti.  È alto. si vende bene e si fa pagare molto. Soprattutto dopo.
C’è. Eccome che c’è. Solo che oltre ad esserci e a ricalcare a meraviglia l’archetipo cui appartiene, come nel mito, nove volte su dieci, non sarà al tuo fianco. O non per molto.
Perché? Semplice: perché nella fiaba, il P.A. non s’innamora di Giovanna d’arco, della Capitana dell’esercito o della – ancorché magari bellissima – strega. Nella fiaba, originale a cui attenersi e inesorabile suo destino, il P.A. si innamora della Principessa: bionda, boccolata e in cima alla torre a pettinare le bambole o tessere tappeti.
La cuoca, la contabile, la galoppina, la soldatessa, la mora, la fattucchiera, la dama di compagnia e l’amica della principessa, di fronte a cotanto inesorabile fato, sono destinate a soccombere e ad uscirne letteralmente a pezzi.
Quindi, a meno che tu non sia una principessa bionda boccolata in cima alla torre a pettinare le bambole o un’altra delle ba-ba-baa sopra citate, sappi che per te il PA è l’equivalente del leone per la gazzella. Dell’elefante incazzato per il cacciatore a cui s’è inceppata la beretta. Del serial killer che ti arriva a tradimento mentre sei sul water.

Quindi se sei gazzella scappa, se sei leone corri, se sei cacciatore prendi la colt e se sei sul water, chiudi la porta. Fai quello che ti pare, ma sappi che le istruzioni del manuale (per la tua sopravvivenza) dicono che di fronte ad un potenziale P.A. (più pericoloso dei baobab per il pianeta B612)  tu debba, nell’ordine:
1) imparare a riconoscerlo;
2) imparare a girare armata (e pronte a far fuoco);
3)  abbatterlo alla prima occasione.

5 pensieri su “IL PRINCIPE AZZURRO ESISTE. MA VA ABBATTUTO.

  1. Pur essendo molti altri dei tuoi profili, imperatore dei sensi prima di tutto, riconosco di essermi vestito da principe azzurro a volte. Nessuno mi ha mai abbattuto però, quindi, forse wum, devi rivedere i tuoi consigli. Il principe azzurro non si può abbattere perché abita i vostri sogni!!!!
    IDS69

  2. grande wum… ma nn ho capito il fine ultimo. se ci sono i principi allora basta che voi torniate ad essere principesse … e noi continueremo ad uccidere draghi x voi.
    se nn credete x prime alla principessa che sta in voi noi nn possiam farlo x voi. e anche quando ci riusciate troverete poi un altra scusa x nn meritarlo ( il principe ).
    i principi nn abbatteteli. loro cercano il graal lasciateli soli a sprecar tempo invano alla ricerca di una principessa che nn si trova. accontentatevi di un maniscalco, di un mercante o un bottegaio… continuate a lamentarvi sempre… ma nn abbattete i principi. xke senza di loro le principesse morirebbero sulla torre o in coma perenne… da un piccolo principe…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...