Gli incontri succedono. Anche quando ne faresti a meno (e volentieri)

Gli incontri succedono. Anche quando ne faresti a meno (e volentieri)

written by 
Il Fiancheggiatore
(presto on line con nuovi spunti)
INCIPIT
Gli incontri succedono. Anche quando ne faresti a meno. Anche quando vai al supermarket la mattina e sei tranquillo. Poi arrivi nel parcheggio con le tue buste della spesa e la trovi li, a piantonare la tua auto.
E ti chiedi:

Ma è proprio lei? O è una proiezione di un pensiero inconscio o di una paura?
E come accidenti fa a sapere che quella è la tua vettura se lei è scomparsa dalla tua vita da quasi due anni e tu l’auto l’hai ipoteticamente sostituita meno di una settimana fa?
Ma soprattutto, cosa cazzo vuole adesso? A più di una ventina di mesi di distanza dall’ultima volta?

Tutte queste sono domande che resteranno senza una risposta, perché chiaramente non puoi porgliele senza farle pensare che ancora presti attenzione ad una qualsiasi sua azione. Si, perché fortunatamente – e finalmente – hai smesso di nutrire ogni forma di interesse nei suoi confronti, che già te ne ha fatte passare a sufficienza.

Chiariamo: per lei avevi preso una solenne sbandata. 
Era una cara amica, stessi interessi, ottimo feeling, tempo di qualità trascorso assieme… poi le situazioni vi hanno ulteriormente avvicinato e tu – idiota – fai due più due ed arrivi a credere che avrebbe potuto essere la donna per te. E invece qui iniziano le incomprensioni, in quanto SOLO TU – idiota – credevi a quella storia della donna per te. A lei quest’idea non sfiorava nemmeno l’anticamera del cappello (cioè la cosa più vicina al suo cranio dato che di cervello, forse, non ne ha tanto quanto tu – idiota – ipotizzavi).

Lei a questo punto in rapida sequenza:
  1. dichiarò che “non voleva rovinare la bellissima amicizia e il grande rapporto che c’era tra voi”
  2. venne a letto con te ancora una volta
  3. dichiarò che “ti voleva troppo bene, e che non poteva mettersi con te perché avrebbe rovinato tutto, pasticciona e incasinata com’era”
  4. si dipinse in viso l’espressione più triste(mente falsa) del suo repertorio
  5. sparì come neve al sole dal campo visivo mimetizzandosi alla bisogna anche dietro muschi e licheni
  6. di conseguenza non rovinò l’amicizia… la demolì proprio.
Tu che da coglione ci eri già passato anni avanti quando la radiologa decise di tornare dal suo ex, salvo poi tenere il piede in due scarpe per un annetto, perché del suo ex mica era sicura che avesse smesso di cornificarla, mentre di te poteva fidarsi, hai preso la saggia decisione di azzerare ogni possibile contatto con lei rimuovendola dai followers di Twitter, dagli amici di Facebook, dalla rubrica telefonica e dalla casella mail. E hai anche deciso di non essere più un idiota (era ora!).

Tutto ciò ti è costato caro perché a lei ci tenevi. Se fossimo in un film americano direi che questo ti è valso 5 anni di analisi. Fortunatamente non siamo in un film, per ciò so di valere qualcosa in più di quegli attori da strapazzo e quindi di non aver bisogno di 5 anni di analisi per azzerare una tizia che alla fine delle finite si è rivelata una nullità.

3 pensieri su “Gli incontri succedono. Anche quando ne faresti a meno (e volentieri)

  1. Vero. Certi incontri sono il sale della vita, quelli appunto col sale in zucca. Altri invece ti lasciano come una statua di sale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...