SE LUI E’ IMPEGNATO

SE LUI E’ IMPEGNATO

Resistere. Si. Ma non come Oscar -impigiamato-Wilde che poi si divertiva. Qui si tratta di contare fino a dieci. Macché! …fino a cento. Forse mille. SiSsì mille va bene.

E poi. Mica basta.
…Respirare. ihhnfff – Inspirare con il naso, spingere l’aria fino a riempirsi la pancia. Trattenere e poi buttarla fuori facendo salire il diaframma. Fuuuuff. Tutto fuori.
Uno. Due. Ancora e ancora.
Gia’ ihhnfff e fuuuuff a raffica, stasera.
Perche’ a Wum tocca fare un po’ di esercizi di respi-ratio, più ratio che respi, e convincersi che


… prendere la Tedesca e guidare fino alla casa del Bortolo, suonare, vedere la sua faccia attonita (con quegli occhi da triglia secca spalancati) e piantargli un bel ceffone dicendo


stai zitto stronzo. Questo e’ da parte mia. No non mi ha mandato lei. No, quella che ti trombi da un anno due volte a settimana, non sa nemmeno che mi è partito l’embolo, e giusto che il palinsesto di sky girava male stasera e mi è improvvisamente venuta voglia di mandarti al diavolo live, e-cosa fai? Non ti azzardare a parlare. Non ora. e poi non farti venire l’ansia, perché tra poco parlerai…
Ma…Non a me! A me non devi dire niente, con me non devi nemmeno fiatare. Anzi guarda se stai in apnea mi fai un regalone.
A chi allora?
Dai…non dirmi che non ti viene in mente … ah no, certo, c’è il vuoto cosmico, lassù sotto il ciuffo, vero? No-problema, te lo dico io: a lei, alla tua FidanzataUfficiale, a quella che cornifichi a giorni alterni da numero mesi TROPPI senza un briciolo di decenza, senza nemmeno un domo pack di scrupolo intorno a quelle due tonnellate di ego in surplus che ti ritrovi, continuando come niente con i tuoi week end in coppia e i tuoi giovedì a casa…
“Succede” dici?!
…”Anche nelle migliori famiglie?”


Già. Sicuro.
Lo sappiamo tutti. Ce lo ripetiamo in continuazione.  e statisticamente, su 10 di noi, 9 ci sono pure passate. (la decima anche, ma non lo sa ancora)
Però, vedi, tu hai avuto la sfiga di sceglierti come NumeroDue, l’amica NumeroUno di Wum. E, credimi, niente di personale, ma caro il mio sfigato, se mi vedi qui stasera è perché mi è venuta voglia di portati il conto. E sai cosa c’e’ scritto sul tuo scontrino? Guarda bene, vedi? “Tu parlerai” c’e’ scritto…



No? Tu dici di no?
Mmmm…
Io credo di si. Stati attento, guarda in basso: qui c’è scritto che parlerai….che alla fine tirerai fuori quelle due prugne secche che ti ritrovi e vuoterai il sacco.
Si si che parlerai. E tira giù quel sopracciglio, pirla, che hai finito di fare JamesDeanDeiPoveri. Hai due-giorni-due prima che parli io. Forse usando più dettagli dei tuoi. E toni un filino meno morbidi.” E – ciò detto – voltarmi e sparire.


… che non servirebbe.
No.
Magari mi divertirebbe (anzi sicuramente mi divertirebbe), ma non servirebbe a molto.
Magari alla causa si, alla bilancia astrale dei pagamenti (tipo A fa male a B, C fa male a D e a F, e W, la vendicatrice volante, le vendica tutte) o magari potrebbe a lui, al Bortolo, potrebbe servire una bella lezione.
Ma anche no, che alla fine le lezioni non servono mai: se uno è stronzo, non smette di esserlo solo perché qualcuno si prende la briga di dirglielo.


L’unica cosa da fare è prendere l’amica e portarla fuori. E tra un’oliva e l’altra (e martini dopo martini), far sbollire la rabbia, decantare i dolori e annegare i patemi con una bella sciabolata di Visa sul Pos di Luigi (sempre che il capo-commesso-te-potessino non decida di non vendervi l’ultima Alma Epì perchè “è l’ultima signora non possiamo”, e sempre che nell’altro negozio nell’altra regione a te vicina, non decidano improvvisamente di chiudere per restaruri. MA PROPRIO ADESSO DICO IO?!).


Morale:


se lui è fidanzato, com’è come non è voi lo sapete (e già è raro), e volete comunque infilarvi sotto le sue lenzuola, fatelo pure, ma due-tre volte non di più. E poi …Via, Rauss’, cambiare canale al volo! O per quanto vi prometterete “non soffrirò non soffrirò non soffrirò”, finirete per stare da cani. E odiare tutti quei simpatici SDP (quelli del senno di poi) che non perderanno occasione per dirvi: “TeLavevoDetto”.


Annunci

9 pensieri su “SE LUI E’ IMPEGNATO

  1. Pragmaticamente profonda oggi, WUM. A me questa tua ironia che sfuma in sapienza di vita vissuta-o-almeno-ascoltata-per-ore-in-loop piace un sacco.
    Trovo che le donne quando scrivono così abbiano una marcia in più degli uomini. O forse siamo noi uomini che, quando siamo idioti così, ve la serviamo su un piatto d'argento, l'ironia.

    Marco

  2. Oh, meno male, sei tornata! Ecco cosa covavi da una settimana. Anyhoo-hoo-hoo, per quanto ne so, i Bortoli non imparano mai niente. Meglio sarebbe passare un corso per corrispondenza, delle dispense, due appunti, alle Fidanzate dei Bortoli. Far loro un corso rapido su “Come rimuovere quelle fastidiose fette di prosciutto dal globo oculare.” Sarà che ogni volta che mi hanno piazzato un paio di corna l'ho saputo ancor prima che accadesse, ma se una, dopo un anno, ancora non si accorge di girare con intero cesto di lumache in testa e un lumacone al fianco, i casi sono due: o è il clone di Anna dei Miracoli prima della cura, e allora vabbè, o sul conto di lui mettiamo anche una bella sveglia con suoneria a muggito da regalare a lei! Luigi le fa le sveglie? 🙂

  3. Ma certo, Inachis. Il fatto è che non ho molta fiducia nei Bortoli (a proposito, sarà una possibile tipologia? Tipi Frananti?). Se le Fidanzate si vaccinano, i Bortoli fanno la fine del vaiolo: estinti entro poche generazioni, o almeno non più in grado di nuocere.

  4. Eccole qua, le mie due I preferite!
    e avete ambe-entrambi ragione da vendere (peccato sia un articolo che non paga)!
    altro che piatto d'argento, quello là, il bortolo di cui scrivo, si merita al massimo un un cestino di vimini. rotto.

    e si, “covavo” (ah ah, questa è sottile e delle due I solo una potrà coglierla!) ma non su questo, perchè in realtà mi fermo oggi dopo enne giorni di su e giù per la penisola e visto che il bb è in attesa di rottamazione non posso scrivere nottetempo…i bortoli non imparano, vero-vero, ma nemmeno noi, per quanti corsi per corrispondenza o live una possa frequentare, poi – quando passa quello giusto -finisce sempre e comunque a gambe all'aria.

    e sul NON ESSERE MESCHINO, in questo caso tanta sottigliezza è sprecata: il povero bortolo del post non era nemmeno un traditore impenitente, quanto piuttosto un povero indeciso, provato dalla sfiga di una serie di relazioni nefande e incapace di prendere una e una sola decisione. per cui stava lì, e soffriva pure, barcamenandosi tra l'una e l'altra con tutta l'indelicatezza di cui era naturalmente dotato…

  5. ah. Isadora. a proposito di corna, anche Wum le ha vissute in anteprima. per pura coincidenza (e genuina sfiga) in due casi su due.

    in uno ero in un giappo e nel privee dietro al mio (mentre cenavo in compagnia della di lui migliore amica), c'era una che stava per allungare le mani su quello che all'epoca era il mio ultimo marito e raccontava e parlava e progettava e gongolava parlando di me come di QUELLA POVERETTA DI SUA MOGLIE MA LO SAI CHE LEI LAVORA COSI TANTO CHE NON SI ACCORGE DI UN CAZZO LAVORA LAVORA CHE CI PENSO IO A TUO MARITO.
    nel secondo caso era facebook. il suo. visto per caso mentre appoggiavo documenti sulla di lui scrivania.

    cos'ho fatto?
    niente. assolutamente niente. in entrambe le occasioni Wum è rimasta zitta a guardare. fino a che un bel giorno ho salutato e sono sparita!

  6. Madonninazazzeruta! E mica lo so se il qualunque cosa zeppo di wasabi stessi mangiando al giappo, a me sarebbe rimasto nel piatto! C'è poco che mi manda in bestia quanto l'essere definita “poveretta”. “Poveretta” e “Hai mai provato uno shampoo al rafano? No? Beh, eccotelo!”, si sarebbero succeduti in rapida sequenza in Isadora's Book. Una volta ho ribaltato un'intera cena addosso a un fedifrago colto in flagrante, e non perché avesse fedrifragato, ma perché mi aveva trattata da stupida. Hai davvero i nervi saldi, tu!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...