DOMANDE (IM?)PERTINENTI

DOMANDE (IM?)PERTINENTI

Parte così, da una cosa da niente, pronunciata quasi per caso, in macchina, da un elfo di un metro e venti con la cintura di sicurezza di traverso e lo sguardo truce di un ventisettenne scafato:



“mamma, perché il papà è innamouato e tu no?”
“ha ha. chi ti dice che non sia innamorata?”
“maaadaaai che lo so. Tu non sei innamouata. Il papà è innamouato. E lui ha la mouosa che vive lì e ha detto che si sposa e tu no e noi siamo sempue soli”


I figli delle mie amiche separate vogliono che le loro madri si diano all’uncinetto chiudendosi in ritiro spirituale per il resto dei loro giorni, temendo come la peste l’arrivo di un altro maschio nel loro nido.


Il mio no. Il mio mi chiede un giorno si e uno pure di trovarmi un fidanzato. “uno simpatico, peuò, mamma, mi uaccomando, che se no magaui mi sguida e io non voglio litigaue”.


I figli delle mie amiche, all’ingresso di un nuovo pretendente fra (o alle) mura domestiche, si chiudono a riccio e rivogliono l’esemplare originale, o- alla peggio- pretendono che nessun surrogato vaghi nei propri spazi flirtando con la sconsolata genitrice.


Il mio no. Il mio non vede l’ora di riavere una grotta pluri-abitata, di litigare per chi dorme sopra nel letto a castello, per chi cambia canale e per chi si può scofanare l’ultimo hagen daz.


Il mio vuole un fratellino. Sono anche andata a recuperare Emilio dal solaio della nonna. Emilio fa un casino pazzesco, dorme in piedi, ha un telecomando e pure un vassoio per portarti il succo (rovesciandolo tutto prima di raggiungerti). Non sarà poi così diverso da un fratellino, no?



Uff. e poi, emilio o no, mica posso dirgli che non me ne frega una fava se il suo babbino è deeply in love (buon per lui) e se ha progettato di sfornare una nidiata di brioscine entro l’anno.


Non posso spiegargli che per quanto io sia felice che il papi abbia trovato una bellissima – e se lo dice il nano è vero- anima gemella (simpa con il mio nano quanto basta perché stia simpa a me pur non conoscendola), io non ho –actually- progetti in itinere, anelli in tasca e imminenti velleità di riproduzione nel cassetto.


Con questo non significa che non abbia alcun istinto materno o fantasie da capo cantiere … solo che i miei dreams da regina-madre e faraona-da-cova sono riposti in una cassetta di sicurezza con un codice alfanumerico di ottantadue cifre.


Il codice è criptato. Scritto in runico, su un post-it invisibile.
La cassetta di sicurezza è in caveau.
Il caveau è in un sotterraneo.
Il sotterraneo è ricavato nel ghiaccio a tremilaseicentoquattro metri di quota.
E il monte sul quale sta il sotterraneo è in un’altra galassia.


Ma. Alla domanda


“mamma quando mi povti un papà nuovo?”
Wum risponde:
-amore, prima di tutto non ti serve un papà nuovo perché uno ce l’hai già (e non è neppure tanto vecchio), al limite posso impegnarmi a cercare un fidanzato nuovo per la mamma.
-ecco si. Quando?
-quando cosa?
-quando me lo povti, il fidanzato nuovo?
– stai calmo, nano, e sappi che l’ho ordinato l’altro ieri su internet. Ma c’è coda. E il modello che ho scelto è in riassortimento.
-Ah. E quindi?
-Quindi dobbiamo aspettare che torni in produzione.
-Ah perché non ne fanno più?

-No amore. Credo di no. Ma magari chissà, torna il vintage e ricominciano a farli.

4 pensieri su “DOMANDE (IM?)PERTINENTI

  1. Che tenero il nano!

    Appena Google si sveglia – ora pare che non sia in grado di gestire la mia richiesta – mi sistemo tra i followers. Intanto vado a vedere se riesco a domare i gadgets (ammesso che si chiamino così) del mio blog…

  2. Complimenti, ho visto i tuoi blog e la tua azienda. Donna, giovane e d imprenditrice, deve esserti costato fatica e tempo… dopo quanto hai visto i primi risultati?
    Davvero brava

  3. Ha ha ha, non ci credo neanche per un attimo!

    Erano sinceri sia i miei complimenti che la mia domanda. Sto meditando di mettermi in proprio anche io.Comunque Anonimo è brutto, mi chiamo Giulia.
    Ciao ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...