Immaginate un uomo e una donna, una serata molto piacevole ravvivata da qualche bicchiere di champagne ghiacciato, sushi in uno dei locali più glamour di verona. Considerate una temperatura in costante e progressivo aumento e un via vai di baci, sfioramenti e sussurri in crescendo dal ristorante al di lui appartamento.

E poi leggete cosa è successo una volta raggiunta l’alcova:

Dopo un rapido giro della casa, effettuato muro-muro e sparpagliando sul parquet strati di vestiti e tracce di incontenibile libido, Lui la porta nella sua camera da letto e senza quasi staccare la  lingua dalle di lei papille gustative le sussurra “arrivo subito” prima di sparire oltre la porta per un doppio controllino di routine (denti, ciuffo e appendici varie).

Nel frattempo tutto quel poco che era rimasto sul corpo di lei vola oltre il letto, e lei si sdraia in attesa del meritatissimo  e desideratissimo dessert. 
Eccolo. NUDO COME UN VERME E BELLO COME IL SOLE. Si ferma un attimo, la guarda e avanza verso di lei.
La chimica si spreca e sciami di ormoni impazziti invadono la stanza. 
Ma.

 “Si può sapere cosa sta facendo?”

Lui non va da lei,  le gira intorno e si ferma piuttosto sul lato opposto del talamo: immobile e in piedi di fronte a un’icona (forse russa o forse cinese, non ne ho idea).
Riprende a sussurrare.
Lei, tra il curioso (“chissà quale gadget tirerà fuori ora dal comodino..il pervertito!”)  e il divertito, tira su le antenne (il tono è davvero basso) e –OMMIODDIO- capta nientepopodimeno che una preghiera.

Il carrozziere super-accessoriato, lo stesso che meno di tre minuti fa la stava incollando al frigo infilando tutte le sue appendici sotto la di lei micro- gonna e ripetendo cose irripetibili, ora… PREGA. Chiede perdono alla vergine maria per quanto sta per fare.
“Non è vero. Non ci credo. Io vado a casa. Del resto ho ancora una lavatrice da caricare. Se mi sbrigo, ne faccio due prima di andare a letto. E poi sicuro ho capito male. Non può essere”…

Poi, finita la sua incredibile giaculatoria, il trombadores –praticante avvicina le labbra all’icona, la bacia con delicatezza e si ritrasforma in Rocco Siffredi, buttandosi sulle nudità della sua pulzella come farebbe un branco di squali su un delfino dissanguato. La prende in tutti i modi conosciuti e raccomandati dal ministero del pubblico godimento, la tromba con una furia degna di un ex galeotto appena uscito dal gabbio e- nel mean time- non perde occasione per sottolineare  ululando alla luna e a tutti i vicini (come se lei non fossi lì, ma in differita..) – nei minimi dettagli-quello che lui sta facendo a lei, lei a lui, il suo pisello alla di lei pisella e via dicendo.

Tornata a casa, lei si interroga sulla correttezza dei propri ricordi e delle proprie percezioni.
“non può mica essere lo stesso che cinque minuti dopo la preghierina, giocava con me a zorro e furia, a moana e super-silver, a batman e robin (si, anche batman e robin). Avrò capito male. Sarà stata un’allucinazione da sushi… e se invece ho capito bene e il sushi non c’entra… la prossima volta mi vesto da monaca di monza, che magari UCCELLO DI ROVO perde la testa”.

Un pensiero su “

  1. ET (M)
    …credo che essere spirituale a volte sia proprio pagante! Lo si evince dal fatto che, dopo la preghiera (forse anche grazie ad un aiuto divino), il nostro amico adone, abbia realizzato con la papera di turno una performance degna del miglior Rocco! (a meno che, poco prima nella solitudine del bagno, non si fosse calato una maggggica “puffo” pastiglietta!
    …molto spesso, prima di aver a che fare con quella parte del gentil sesso un pò sui “generis” suggerirei proprio una preghierina, un cero o magari un piccolo voto.
    Ci può aiutare a sopravvivere!
    (è solidarietà maschile)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...