AVVISO ALLE NAVIGANTI: IL MASCHIO ALFA.

AVVISO ALLE NAVIGANTI: IL MASCHIO ALFA.

L’uomo è cacciatore (anzi, a sentire la Beretta è un VECCHIO cacciatore, che l’età media di chi va a caccia supera di un deca il mezzo secolo). Ma questo lo sapevamo già.

Quello che ci resta da capire – dopo aver divorato tutte le pubblicazioni in materia, dopo quintali di case history nostre e delle nostre amiche – è come difendersi, proteggersi o per lo meno smetterla di servire le nostre beneamate chiappe su un vassoio d’argento ai più temibili fra i maschietti in circolazione.
 … Già perché se la gazzella annusa un leone, come minimo prova a darsela a gambe, mentre noi – in vista di un maschio Alfa, nove volte su dieci (e solo perché alla decima eravamo distratte), ci ripassiamo il lucidalabbra, pieghiamo di lato la testa ravvivandoci la chioma, e … CORRIAMO verso la belva a braccia aperte.



Ci piacciono i seduttori. Già. Ci fanno impazzire. Hanno quello sguardo alla George Clooney che toglie il fiato. Riescono sempre a dire la cosa giusta, la frase che ci scioglie come burro sull’antiaderente, quella che – spesso banale fino alla nauseapronunciata da loro suona come il Bolero di Ravel.


Anche quando hanno passato il limite, sono talmente persuasivi da riuscire a ipnotizzarci. E a far crollare una dopo l’altra le barrierine di pan carrè che – con gran fatica- avevamo eretto a protezione del nostro castello di carte.


E poi sono fighissimi. Anche quando non hanno le sembianze di adoni, sono schifosamente e irrimediabilmente sexy.
Di solito poi a letto sono una bomba. O meglio … in realtà, ci appaiono tali perché quasi sempre arrivano tra le nostre braccia (si fa per dire) dopo mesi di totale privazione: provate a non mangiare pane per un po’, a non toccarlo neanche. Anche un pezzo di bigmac al sesamo, con la muffa, raccolto da terra nel parcheggio del mc donald sarà un’indimenticabile delizia. E lo stesso vale per gli uomini. Se non c’è ne uno che gravita intorno ai vostri fondi americani da oltre due mesi, il prossimo vi sembrerà il DioDelSesso e farete qualsiasi cosa, ripeto QUALSIASI, pur di averlo one more time nel vostro talamo.


Ecco. Più che gazzelle, noi siam come le zanzare, i moscerini e le falene. Sì. Falene. La mamma ci ha detto che quella roba là che brilla non si tocca, che se la tocchiamo ci fa sfrigolare come salsicce sul barbecue, ma noi… NIENTE… ne siamo irresistibilmente attratte. E ogni volta ci bruciamo. Per poi lamentarci a suon di Traminer e Haagen Daz e Greco di Tufo e Girelle di liquirizia, lindt excellance fondente con le nocciole e Malvasia… formaggio francese e coca light.


Ma lamentarsi non serve. Urge proteggersi. Perché prevenire è meglio che curare, diceva un vecchio proverbio. In arrivo quindi il decalogo della Falena del 2010.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...