LET US DREAM !!!

LET US DREAM !!!

Ogni giorno una donna si sveglia (alla faccia del leone e della gazzella) e deve correre da qualche parte (quelle sedute sul divano con i bigodini sono outsider, e da noi nemmeno prese in considerazione), districandosi tra carriera (e chi ancora non ce l’ha – appello al genere intero – si svegli e se ne faccia una), casa, supermercati eventuali famiglie (più d’una, usually) e affini. Il tempo stringe e lascia i segni – come i jeans troppo stretti – e spesso tra una corsa e l’altra vorremmo avere il bene di SOGNARE.
MA.
… terrorizzati dalle conseguenze dell’uso dell’immago, o – peggio – incapaci d’accedervi, i nostri maschietti ci rendono alquanto difficile lasciarci trasportare dalla fantasia: temono – first of all – di essere fraintesi e quindi SI LIMITANO.
In fase di caccia ci dicono il meno possibile per evitare di creare aspettative, per non essere fraintesi – dicono – o semplicemente perchè si sono lasciati appiattire da decenni di baggianate negli spogliatoi delle palestre.
Nel during, poi di una relatio, misurano su bilancine di precisione da alchimista (o pusher) i complimenti “perchè se no si abitua“.
Tralasciamo per evidenti ragioni la fase calante di un rapporto e sorvoliamo agilmente – bontà nostra- sui rapporti collaudati, dove – inciso breve ma necessario -già è molto che si accorgano di un drastico cambio di colore dei nostri capelli.
Quindi.
La richiesta. Formale. Esplicita. Semplice e lineare…è la seguente:
LET US DREAM!
Ognuna di noi ha un territorio onirico preferenziale, sta a voi capire in quale direzione guardare…
Ci sono, inguainate in serissimi tailleur Chanel, eserciti di fate in cerca di un elfo gentile…
e nascoste dentro insospettabili pantaloni blu dal taglio impeccabile, Regine medievali in cerca di Cavalieri Protettori…così come esistono CommercialistE (e AvvocatE e IngegnerE…) che si rintanano notte-tempo bramando l’arrivo di un Sultano-Poeta (o di un meccanico molto spesso!).
Individuare il sentiero è meno arduo di quanto possa apparire, e per trovare quello giusto, cucito sulla pelle e sotto i vestiti della Signora che state puntando… basta provare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...